Infanzia - 🥇Istituto Presentazione | Scuola Cattolica Paritaria Infanzia | Primaria.

Your Association
Vai ai contenuti
INFANZIA
SCUOLA DELL’INFANZIA
La Scuola dell’Infanzia ha due sezioni eterogenee, e svolge la didattica prevalentemente per gruppi omogenei. Le Insegnanti che operano sono quattro e sono coadiuvate dalle Suore nei momenti dell’accoglienza mattutina, del pranzo e del doposcuola e per i laboratori di arricchimento.
Le attivitĂ  si svolgono principalmente nelle tre aule, una per ogni gruppo per etĂ , nel laboratorio di immagine e nel salone della scuola. Quando la stagione lo permette, le insegnanti utilizzano anche il cortile della scuola per svolgere le varie attivitĂ  e osservazioni della natura.
Per rendere il momento del pranzo piĂą tranquillo e sereno, i bambini mangiano nelle classi che vengono preparate dalle inservienti al momento opportuno. In questo momento i bambini si rendono protagonisti nello svolgimento di alcuni semplici incarichi.
Il momento della nanna si svolge in un’aula dotata di lettini. Ogni bambino può portare da casa un “amico” per avere compagnia durante la nanna!
ORGANIZZAZIONE DIDATTICA
La giornata scolastica prevede tre momenti principali: le attivitĂ  educative per sezioni, le attivitĂ  educative per gruppi di bambini di etĂ  omogenea, le attivitĂ  di laboratorio creativo, di inglese, di musica, di psicomotricitĂ .
Le attività sono svolte dalle docenti di sezione coadiuvate dalle suore e da alcune specialiste per quanto riguarda i laboratori di musica e di lingua inglese. L’insegnamento della religione cattolica è parte pregnante della programmazione didattica ed è svolto dalle docenti di sezione.
Dell’organizzazione didattica fanno parte anche le uscite sul territorio, importante strumento per conoscere se stessi e il mondo che ci circonda.
L’organizzazione del lavoro, che prevede una progettazione per lo sviluppo delle competenze attraverso i campi di esperienza e l’attuazione del curricolo, è pensata e decisa collegialmente dalle docenti nei Collegi.
La progettazione mensile permette di predisporre le varie attivitĂ  e verificare i percorsi svolti.


LA GIORNATA SCOLASTICA
La giornata scolastica è scandita da tre momenti fondamentali:
• le attività di vita quotidiana
• le attività programmate
• il tempo del gioco libero
Per i piĂą piccoli... il tempo della nanna.





I CAMPI DI ESPERIENZA
La Scuola dell’Infanzia si propone di sviluppare, attraverso esperienze
concrete, le competenze legate ai campi di esperienza previsti dalle
Indicazioni Nazionali:
• Il sé e l’altro
• Il corpo e il movimento
• Immagini, suoni, colori
• I discorsi e le parole
• La conoscenza del mondo
Educare alla cittadinanza è una competenza trasversale che si sviluppa in
ogni momento della giornata scolastica.
Ogni campo di esperienza offre specifiche opportunitĂ  di apprendimento, ma contribuisce allo stesso tempo a realizzare i compiti di sviluppo pensati unitariamente per i bambini dai tre ai sei anni, in termini di identitĂ 
(costruzione del sé, autostima, fiducia nei propri mezzi), di autonomia (rapporto sempre più consapevole con gli altri), di competenza (come elaborazione di conoscenze, abilità, atteggiamenti), di cittadinanza (come attenzione alle dimensioni etiche e sociali). Al termine del percorso triennale della scuola dell’infanzia, ogni bambino
avrà sviluppato alcune competenze di base che strutturano la crescita personale e permetteranno l’ingresso sereno alla Scuola Primaria.


CONTINUITĂ€
Si riconosce l’importanza della continuità del percorso educativo del bambino, che deve svilupparsi in un’ottica di unitarietà, con momenti di interazione e di integrazione fra i vari cicli scolastici. Per promuovere un effettivo raccordo tra Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria vengono programmate, con le docenti della scuola primaria, attività da svolgere durante l’anno scolastico con la presenza delle docenti stesse. Durante l’anno scolastico ci sono incontri con le insegnanti e i bambini dei nidi per facilitarne l’accoglienza.



ARRICCHIMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA
Accoglienza: durante l’anno scolastico grande importanza è data ai diversi momenti di accoglienza nei confronti di coloro i quali desiderano conoscere e frequentare il nostro Istituto (Open day, raccordo Scuola
dell’Infanzia/Primaria, attività di gioco, ecc.).
Musica: un pomeriggio alla settimana una specialista esterna promuove, per i bambini degli ultimi due anni della scuola dell’infanzia da ottobre e per i piccoli da gennaio, attività di avvicinamento alla musica.
Laboratorio di lingua inglese: un pomeriggio alla settimana i bambini di quattro e cinque anni incontrano la docente di lingua inglese della scuola primaria per iniziare ad imparare ad usare questo linguaggio.
SolidarietĂ : adozione di un bambino a distanza che vive in India, nelle scuole gestite dalle suore della congregazione. In questo modo si dĂ  ai bambini la possibilitĂ  di riflettere su realtĂ  molto lontane dalla nostra.
Uscite didattiche: partecipazione ad iniziative culturali, sociali e sportive realizzate nel territorio. Incontri per genitori: tenuti da esperti su tematiche educative e religiose.
Momenti di festa durante l’anno scolastico: Castagnata domenicale, Natale, Carnevale, “Pizzata” per i bambini dell’ultimo anno e per le loro famiglie, festa di fine Anno Scolastico.
Attività extracurricolari: psicomotricità, laboratorio di lingua inglese, ginnastica artistica. Queste attività si svolgono dopo l’orario scolastico.


GLI SPAZI
La sezione è lo spazio privilegiato del bambino ed è punto di riferimento affettivo e sociale molto importante, perché luogo di identificazione in cui vengono realizzate le esperienze educative finalizzate a promuovere l’identità, l’autonomia, le competenze.
Ogni gruppo omogeneo ha la propria sezione per l’accoglienza e le attività educative della mattina. Altri spazi sono il salone per l’attività motoria e ricreativa, il cortile, l’aula di educazione alla creatività.



RAPPORTI CON LE FAMIGLIE
Lo stile educativo della scuola è improntato alla disponibilità nei confronti dei genitori degli alunni, dal momento dell’iscrizione.
Fase dell’iscrizione: colloqui individuali conoscitivi con la famiglia degli alunni ai fini della presentazione della proposta educativa e assemblea per comunicazioni di carattere generale.
Assemblee dei genitori: in cui viene presentato il percorso educativo e didattico dell’A.S e i vari aggiornamenti, la composizione del corpo docente e viene eletto il Rappresentante di Classe dei genitori. Dopo un iniziale momento plenario, l’assemblea si suddivide nei tre gruppi.
Interclasse: due incontri l’anno dove si presentano ai rappresentanti dei genitori le proposte educative e didattiche e si ascoltano le eventuali esigenze espresse dalle famiglie. A questo incontro partecipano anche i rappresentanti della scuola primaria;
Consiglio di Istituto: tre incontri l’anno dove si confrontano le proposte didattiche, formative e organizzative sia per la scuola dell’infanzia sia per la scuola primaria.
Colloqui periodici: per la condivisione sulla situazione educativo/ didattica. I docenti si mettono a disposizione secondo un calendario preposto e all’occorrenza previo appuntamento con la singola docente.


FORME DI PUBBLICIZZAZIONE DELLA SCUOLA
Open Day: In due giornate all’anno, un sabato mattina e un venerdì tardo pomeriggio, la Scuola rimane aperta per accogliere le persone interessate a conoscerla.
Sul sito della scuola (www.istitutopresentazione.it) sono pubblicate le informazioni e gli avvisi che possono interessare le famiglie degli alunni. Inoltre sono presenti i documenti ufficiali, la storia della scuola, ecc.
Scarica il PDF del regolamento
Via XX Settembre, 129
20099 – SESTO SAN GIOVANNI (MI)
02 22470685
02 26263138
P. IVA 00512200130
info@istitutopresentazione.it
Associazione Scuola Viva
Cod. Fisc. 94538460158
Copyright 2020 © Istituto Presentazione - Scuola Cattolica
Istituto Presentazione




Logout
Amministratore del sito
Privacy Policy
Torna ai contenuti